Guida Uzbekistan
... su Uzbekistan

La "Terra degli uzbechi" è un luogo antico. Abitato da popolazioni sedentarie e seminomadi, situato tra le catene montuose del Pamir Alai e Tien Shan e dal deserto Kyzyl Kum, racchiuso tra i fiumi Amu-Darya e Syr-Darya, è considerato uno dei paesi più affascinanti e ricchi di bellezze architettoniche tra le repubbliche dell'Asia Centrale.

In Ubekistan si trovano molte delle città più antiche del mondo, come Samarcanda e Bukhara, i principali centri carovanieri della Via della Seta, l'antica rotta commerciale tra la Cina e l'Europa durante il periodo Romano.
La presenza Persiana in Uzbekistan risale al 700 a.c. ma nel 329 a.c. Alessandro Magno e il suo esercito presero il controllo della regione fondando numerose città. Durante l'epoca romana il fiorente commercio di merci tra l'Oriente e l'Occidente favorì lo sviluppo e la ricchezza delle città. Tra il V e l'VIII secolo d.c. si assiste all'arrivo di Arabi e Turchi, che diffusero la religione islamica e l'alfabeto scritto e cominciò a svilupparsi quella raffinata architettura islamica che nei secoli seguenti sarebbe diventata famosa nel mondo. Gengis Khan e le sue orde invasero la regione nel 1220.

La storia dell'Uzbekistan non può prescindere dal suo condottiero più famoso, lo spietato e sanguinario Tamerlano, che nel 1370 dichiarò capitale la splendida Samarcanda. Il tiranno era appassionato di architettura e utilizzò artisti e schiavi per costruire molti dei monumenti che ancora oggi rendono il paese una meta unica e affascinante.

La parte antica di Samarcanda ci riporta indietro nei secoli: il Registan, complesso di madrasse decorate con maioliche e mosaici, lo Shai Zinda , o strada delle tombe, il profumato e variegato bazaar, la gigantesca moschea Bibi Lhanym. Nelle stradine tortuose del centro di Bukhara, con la sua architettura color sabbia, sembra si possa rivivere l'atmosfera delle Mille e Una Notte. Dopo il blu di Samarcanda e il marrone di Bukhara, Khiva accoglie il turista con il turchese della cittadella dell'Ichon Qala, tuttora abitata.
Nella cucina uzbeka prevalgono i sapori mediorientali: il riso è largamente utilizzato, insieme a verdure, legumi e carni grigliate. La frutta e la verdura sono abbondanti ( ma vanno sempre sbucciate!!) e il pane è ottimo.

Il periodo migliore per visitare il paese va da aprile a giugno e da settembre ad ottobre, nei mesi di luglio le temperature possono raggiungere i 45/50°.

Anche se negli ultimi anni molti hotel sono stati oggetto di ristrutturazioni i servizi alberghieri sono ancora piuttosto modesti e non paragonabili a quelli occidentali, così come i mezzi di trasporto. L'adattabilità richiesta durante il tour è ampiamente compensata dal fascino di un paese le cui immagini, leggende, voci, suoni e profumi rimarranno per sempre nel cuore del viaggiatore.

... su Uzbekistan

"L'Uzbekistan, ufficialmente Repubblica dell'Uzbekistan, è uno stato dell'Asia centrale, già parte dell'Unione Sovietica. Confina a nord e a ovest con il Kazakistan, a est con il Kirghizistan e il Tagikistan, a sud con l'Afghanistan e il Turkmenistan; assieme al Liechtenstein è l'unico paese al mondo doppiamente senza sbocchi sul mare. La lingua ufficiale è l'uzbeco."

Fonte Wikipedia


Copyright © Passione Viaggi Agenzia Viaggi e Turismo di GGnet Srl - Tutti i diritti riservati - Autorizzazione Agenzia Viaggi N.ro 234162/2014 rilasciata dalla Provincia di Milano - Polizza RC Filo Diretto Assicurazioni Spa n. 1505001381/N. - GGNET S.r.l. - Sede legale: Via Alberto Mario, 65 - 20149 Milano - P.Iva e C.F. 07240440961 - Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano R.E.A. 1945900 - Capitale Sociale I.V. Euro 10.000,00 - Tel. 0362.232424 - Fax 0362.1731310 - Pec: ggnet@legalmail.it - Privacy Policy
Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK