Guida Senegal
SENEGAL 001SENEGAL 002SENEGAL 005SENEGAL 004SENEGAL 006SENEGAL 007SENEGAL Dakar 001
... su Senegal

Dal punto di vista amministrativo il Senegal è composto da 11 regioni che prendono il nome dai loro capoluoghi, le città principali del paese: Dakar, Diourbel, Fatick, Kaolack,
Kolda, Louga, Matam, Saint Louis, Tambacounda, Thiès, Ziguinchor, si dice, ad esempio, la regione di Dakar, la regione di Matam…, oltre alla suddivisione amministrativa,
esiste una ripartizione del territorio senegalese in regioni: La fascia costiera si estende lungo il litorale atlantico da Saint Louis a Joal-Fadiout.Comprende la Grande Côte, da
Saint Louis a Dakar , la penisola di Capo Verde, che coincide con la regione di Dakar , la Petite Côte, da Rufisque a Joal-Fadiout 

 

Il Senegal Centrale si distingue, più per ragioni storiche che naturalistiche,in cinque aree distinte: il Kayor ), che corrisponde alla parte centraledella regione di Louga, il Jolof che corrisponde al dipartimento di Linguère,il Baol che copre la regione di Diourbel e il dipartimento di Thiès eparte di quello di Mbour, il Siin-Saalum (secondo la grafia francese Siné-Saloum, in verde acqua) che coincide con le regioni di Fatick e Kaolack(escluso il dipartimento di Kaffrine) e la zona centro-orientale che confinacon l’ultima parte della regione del fiume e con il Senegal orientale.

REGIONE DEL SINE SALOUM
La regione del Sine-Saluom si trova a Nord del Gambia e a sud della PiccolaCosta. La regione prende il nome dal delta del Siné-Saloum formatosinel punto di confluenza dei fiumi stagionali Siné e Saloum con lemaree dell’Atlantico formando uno degli ecosistemi i più ricchi dell’Africaprotetto dal parco nazionale del delta del Saloum. Un territorio ibrido traterra e mare, habitat ideale per l’osservazione degli uccelli specialmentedurante la stagione migratoria (da novembre ad aprile)..È una delle piùbelle regioni del Senegal: foreste, mangrovie, dune ed isolotti di sabbailagune formano una ricca varietà di paesaggi oltre alla fauna e agli uccellidel parco nazionale del delta Siné-Saloum, i piccoli villaggi di pescatori ela calorosa accoglienza degli abitanti.Importante è l’attività turistica, insiemealla produzione del sale, delle arachidi e alla pesca. Il villaggio diDijfere è situato all’interno del parco, all’estremità occidentale del delta.Ad ovest dell’ingresso orientale alla regione si trova Foundiougne, altrobuon punto di partenza per le gite in piroga.

REGIONE DI MATAM
Matam è il capoluogo della regione, città nella parte orientale del Senegal,a 410 km a est di Saint-Louis. Si affaccia sulle sponde del fiume Senegal. Matam è una tipica città africana nata su un terreno arido e secco che offre poche speranze ad un raccolto nonostante sia bagnata dal fiume Senegal. Matam era inizialmente un forte coloniale francese, fondato nel 1512 da Boubou Farba Samba Gaye per proteggere i possedimenti dalle tribù indigene e controllare la navigazione del fiume. La città iniziò aprendere forma solamente nel 1952. Gli abitanti sono soprattutto Peuls,un’etnia che popola molti stati dell’Africa. Sono allevatori di zebu, bovini ed equini. Matam, come molte città in Senegal, ha una debole economialocale, dovuta in particolar modo alla presenza di potenziali miniere difosfati presenti nella zona. Dal punto di vista turistico, Si sono conservatisolo pochi edifici in rovina del periodo coloniale.

... su Senegal

"Il Senegal, ufficialmente Repubblica del Senegal è uno Stato dell'Africa occidentale, con capitale Dakar. Il suo territorio si estende per circa 200.000 chilometri quadrati nell'estrema parte occidentale dell'Africa sudanese, sulla sinistra idrografica del fiume omonimo e sui bacini idrografici di alcuni fiumi minori; ad ovest si affaccia sull'oceano Atlantico. Il territorio senegalese si estende nel cosiddetto Sahel, la zona di transizione fra le regioni aride sahariane e quelle umide dell'Africa guineana. Il clima è tropicale, con una lunga stagione secca invernale e una stagione umida estiva la cui lunghezza aumenta procedendo da nord (circa 3 mesi) verso sud (6-7 mesi); il manto vegetale prevalente nel paese è quindi quello della savana, in alcune aree alterata a causa della fitta presenza umana. Secondo una stima del 2011 la popolazione del Senegal ammonta a 12,6 milioni di abitanti, per una densità di popolazione intorno ai 64 ab. /km². La popolazione si addensa dove migliori sono le condizioni ambientali, vale a dire lungo la fascia costiera e nell'immediato entroterra; l'interno, in buona parte arido o semiarido, vede un popolamento molto più rado con addensamenti maggiori solo lungo il corso dei fiumi, dove maggiori sono le disponibilità idriche. La maggiore città del paese è la capitale Dakar, che conta circa 2,6 milioni di abitanti e concentra una buona parte dell'intera popolazione urbana del paese, dal momento che gli altri centri urbani di rilievo nazionale hanno dimensioni demografiche molto minori (100.000-200.000 abitanti). La popolazione senegalese è costituita da numerosi diversi gruppi etnici, fra i quali predominante è quello dei wolof, che costituisce circa il 43% della popolazione e la cui lingua costituisce una sorta di lingua franca nazionale insieme al francese. Il popolamento del territorio senegalese è molto antico, con tracce di presenza umana risalenti fino al Paleolitico; in epoche successive, il Senegal vide l'incontro di popolazioni nere provenienti da sudest o da est con popolazioni bianche provenienti dalle regioni nordafricane. Islamizzato a partire dall'XI secolo, il territorio senegalese venne interessato dal prolungato dominio coloniale europeo, iniziato nel XV secolo e accentuatosi nel XIX quando cominciò ad interessare anche le zone interne del Paese. La repubblica del Senegal si rese indipendente dalla Francia nel 1960, dapprima in unione con il Mali, successivamente come Stato indipendente. Dal punto di vista economico, il Senegal appare come una delle nazioni africane meno fragili, con un discreto livello di sviluppo del settore industriale e dei servizi (nel Senegal hanno la sede numerose istituzioni finanziarie africane). L'agricoltura, che occupa la maggior parte della popolazione attiva, è abbastanza diversificata ed efficiente anche se si osserva ancora un'eccessiva dipendenza dalla coltura dell'arachide, retaggio del passato coloniale. Dal punto di vista dell'ordinamento dello Stato, il Senegal è una repubblica semipresidenziale; il capo dello Stato è Abdoulaye Wade, eletto nel 2000."

Fonte Wikipedia


Copyright © Passione Viaggi Agenzia Viaggi e Turismo di GGnet Srl - Tutti i diritti riservati - Autorizzazione Agenzia Viaggi N.ro 234162/2014 rilasciata dalla Provincia di Milano - Polizza RC Filo Diretto Assicurazioni Spa n. 1505001381/N. - GGNET S.r.l. - Sede legale: Via Alberto Mario, 65 - 20149 Milano - P.Iva e C.F. 07240440961 - Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano R.E.A. 1945900 - Capitale Sociale I.V. Euro 10.000,00 - Tel. 0362.232424 - Fax 0362.1731310 - Pec: ggnet@legalmail.it - Privacy Policy
Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK